L’autobus Emilio

Ciao, io sono Emilio e ogni giorno faccio lo stesso percorso, passando da Piazza Minghetti, quella del ginko biloba che è famoso per la sua puzza autunnale.. siete mai passati di lì? Fate pure una prova: vedrete la gente controllare bene la suola delle scarpe. E’ proprio lì che incontro la stessa persona: alto, vestito da punk, con i capelli blu, verdi, viola, e fucsia che gira sempre con un cane marrone con una macchia bianca sulla pancia che mi lecca sempre. Incontro anche Paolo, sempre vestito elegante: una giacca blu o nera e dei pantaloni in tinta con la giacca che sale sempre a Piazza Minghetti. Dopo aver scaricato tutti torno a casa.

Un giorno, non vedo più Paolo salire a Piazza Minghetti e inizio a spaventarmi visto che il sedile dietro all’autista è vuoto. Dopo una settimana vedo salire un uomo con la giacca blu e i pantaloni blu. Sono felicissimo, ma lui non mi considera più. Quando viene da me butta sporcizia per terra senza rispettarmi. Pochi giorni dopo vedo un altro uguale a Paolo che, invece, appena sale mi saluta e che al contrario mi rispetta e raccoglie tutta la sporcizia buttata dagli altri. Eccolo finalmente, Paolo. Torno a casa molto più felice.

Ma alla fine a nessuno interessa dei miei sentimenti. Sono solo un semplice autobus che nessuno considera. Mi sporcano solo.

 

Luca Colombari e Mariasole Torsello   I D